giovedì 8 gennaio 2015

Preferiresti...? TAG

Post modificato 08/01/2015 12:22 Ho dovuto aggiungere una notizia su Alessia Gazzola e la sua Alice Allevi.

Ho deciso di iniziare l'anno con un post facile e immediato, anche perché sono tornata da poco in Albione e sto cercando di riprendere il ritmo, come si suole dire.

I tag sono sempre piuttost spigliati e piacevoli anche da leggere, quindi, copiando a piene mani dal blog Il tempo di leggere, ecco qui il Preferiresti...? TAG.

Saranno 3 anni che
devo leggere il
terzo volume della
trilogia di Gemma
Doyle...
1. Preferiresti leggere solo trilogie o solo romanzi stand alone?
Direi solo romanzi stand alone, visto che sono afflitta da maledizione del terzo volume: dopo i primi due libri di una trilogia (o di una serie) compro il terzo che spesso, però, non prendo in mano per anni.

2. Preferiresti leggere solo autori o solo autrici?
Troppo difficile. Diciamo che preferirei leggere solo libri che mi piacciono, indipendentemente dal sesso di chi li ha scritti.

3. Preferiresti comprare solo a La Feltrinelli o solo su Amazon?
Se devo proprio scegliere, direi solo su Amazon perché la scelta è più vasta e si possono fare acquisti anche nella sezione market place.

4. Preferiresti vedere i libri diventare film o serie TV?
Sto nel mezzo: mini-serie.

Prossimamente una
serie TV
Aprirò ora una parentesi grande come una casa a proposito di serie TV tratte da libri. Prossimamente sugli schermi L'Allieva, serie tratta dai romanzi di Alessia Gazzola. Notizia che ho trovato su "Il LIbraio", qui. Ne approfitto anche per ricordare che il nuovo romanzo con protagonista Alice Allevi uscirà il prossimo 29 gennaio e avrà titolo Una lunga estate crudele.

5. Preferiresti leggere 5 pagine/giorno o 5 libri/settimana?
Sarebbe bello riuscire a leggere 5 libri alla settimana.

6. Preriresti essere un recensore professionista o un autore?
Che cos'è un recensore professionista? Che cos'è in Italia un recensore professionista? un giornalista che scrive recensioni? Mah, diciamo che preferirei essere un autore.

7. Preferiresti leggere sempre i tuoi 20 libri preferiti o leggere solo nuovi titoli?
Leggere solo nuovi titoli.

8. Preferiresti essere una bibliotecaria o una libraia?
Ho lavorato in diverse biblioteche... Scriviamo che preferirei essere una documentalista generica e occuparmi di documentazione e sistemi informativi, soprattutto nell'ambito dei beni culturali.

© Microsoft

9. Preferiresti leggere solo i tuoi generi preferiti o tutti gli altri?
Non lo so, leggo molti generi. Diciamo i miei generi preferiti.

10. Preferiresti leggere solo libri fisici o solo e-book?
Aut aut? Solo e-book, allora, visto che danno la possibilità di accedere facilmente agli introvabili in formato cartaceo. Detto ciò, io non ho un e-reader, un tablet o uno smart phone, di conseguenza devo proprio mettermi di buzzo buono per leggere una pubblicazione elettronica.

Come al solito, se qualcuno che passa di qui avesse voglia di rispondere alle domande di questo TAG, lo faccia in un commeno o mi lasci un link, così potrò soddisfare la mia curiosità.

URL:
Ho trovato il Preferiresti...? tag sul blog di Phoebes, Il tempo di leggere, qui: http://www.naufragio.it/iltempodileggere/17459
Ho trovato la notizia sulla prossima uscita della serie TV L'Allieva su "Il Libraio": http://www.illibraio.it/8-serie-tv-e-fiction-tratte-da-libri-arrivo-nei-prossimi-mesi-164279/  

20 commenti:

Nina Pennacchi ha detto...

Buon ritorno nella perfida Albione ;)

Ho provato a buttare giù le mie risposte ma sono frasi a una sola parola xD perciò te le risparmio, anche perché l'unica risposta forse diversa dalla tua sarebbe la 7! Infatti io, tra leggere sempre i miei 20 libri preferiti o leggere solo nuovi titoli, preferirei la prima opzione... non potrei farne a meno per tutta la vita dei miei titoli del cuore ♥

Anonimo ha detto...

Allora, le mie risposte sono:

1. è stata una dura scelta, ma direi stand alone, piu' che altro perché, nonostante ami alla follia delle trilogie, credo sia durissima farle bene, davvero bene. è facilissimo perdersi qualcosa, "dividere in tre" solo per "allungare la broda", per dirla in modo grezzo. ma quando sono fatte bene, oh... sono una goduria! :)

2. anche se ho un debole per le donne per una serie di lunghi motivi che ti risparmio, mi rifiuto di fare una scelta.

3. amazon tutta la vita.

4. oh! difficilissima! non lo so. la risposta vera sarebbe "sceneggiati della BBC".

5. 5 libri la settimana! che meraviglia, finalmente smaltirei un po' gli arretrati!

6. autore.

7. non mi va di fare una scelta, ma se proprio dovessi, direi i miei 20 preferiti.

8. bibliotecaria.

9. ahah, direi i miei generi preferiti, visto che sono praticamente tutti tranne lo steampunk. ;)

10. no... davvero non so rispondere... ok, dài, messa alle strette direi carta, ma la realtà è che leggo sempre di piu' in elettronico.

Manu

Ludo ha detto...

@Nina Piacerebbe, dunque, anche a te fare la documentalista? Interessante...

Ludo ha detto...

@Manu Grazie per le tue risposte!

Approfitto anche per farti ufficialmente gli auguri di buon anno, visto che il tuo blog si è volatilizzato. A tal proposito, spero che vada tutto bene e, nel caso volessi intraprendere qualche nuovo progetto in rete ti faccio il mio in bocca al lupo.

Nina Pennacchi ha detto...

@Ludo. Ahahah... no... in effetti... no xD
Io a quella avrei risposto un banalissimo "nessuno dei due"... perché odio il contatto diretto con il pubblico e poi la carta non mi attira più! Non ha più quel fascino che aveva su di me fino a pochi, pochissimi anni fa.
E alla 4 avrei risposto film.
Per il resto invece mi ritrovo nelle tue risposte...

Ludo ha detto...

@Nina Intriganti le tue posizioni sulla carta...

Nina Pennacchi ha detto...

Ah cara Ludo, un po' mi dispiace perché prima un libro fisico mi dava un'emozione unica, ma ora mi trovo meglio in digitale... poter sottolineare, annotare con un movimento del polpastrello... con l'e-reader c'è una manualità maggiore, diversa, e della quale non riesco più a fare a meno! La cosa, quando ci penso, mi riempie di malinconia :)

Anonimo ha detto...

Buon anno anche a te Ludo!
Sì, va tutto bene, semplicemente non riuscivo a starci dietro, scrivevo un post ogni morte di papa e mi è sembrato del tutto inutile ad un tratto...
spero di aprire un blog più avanti sotto pseudonimo e di riuscire a curarlo di più.
i miei progetti, anzi il mio progetto è sempre lo stesso: scrivere, e farlo sempre meglio possibilmente. mi rendo conto di quanto ancora io debba imparare, affinare, eccetera. :)
Auguro il meglio anche a te e un enorme in bocca al lupo per i tuoi progetti.

Nina, la tua risposta sulla carta mi ha quasi fatto del male fisico!
Hai ragione da un punto di vista razionale, ma non sono emotivamente pronta a lasciarla andare! :S

Manu

Ludo ha detto...

@Nina Ma no, dai, l'importante è che i libri continuino a far parte della tua vita. In ogni caso, la carta è riuscita a conservare un po' della sua magia in alcune pubblicazioni. Guarda un po' qui (il video, intendo:)

http://www.quirkbooks.com/book/thorn-and-blossom

Nel caso ti sentissi nostalgica e volessi tentare ancora...

Ludo ha detto...

@Manu Ti auguro di riuscre a scrivere esattamente quello che vuoi, allora.

Nina Pennacchi ha detto...

Ah Manu, a me lo dici? I libri di carta sono sempre stati la mia coccola speciale, averli aprirli... mi manca quella sensazione! Nostalgia canaglia :(

Nina Pennacchi ha detto...

@Ludo. Spettacolare quel libro! Come ci sono riusciti? Sembra magia...

Elisa ha detto...

Provo a rispondere anche se molte risposte le sai già ^^
1) direi stand alone anche se a volte casco nelle trilogie..quando va bene e non sono serie infinite!
2)autori o autrici indifferente, conta solo la qualità del libro
3)mi piace girare nelle librerie, guardare le copertine. Su Amazon e affini trovi più offerte, ma la soddisfazione è maggiore negli acquisti in libreria
4)decisamente film, le serie tv alla fine mi annoiano e cerco di evitarle
5)5 libri alla settimana, vorrei solo riuscire a trovare il tempo
6)un autore, ma fantasia zero..
quindi al massimo potrei aspirare a diventare un recensore
7) libri nuovi, non riesco a leggere la seconda volta un libro pensando a quanti nuovi libri ci sono da leggere e così poco tempo per farlo!
8)forse una bibliotecaria..ma qualunque lavoro che mi permettesse di stare in mezzo ai libri sarebbe ben accetto
9)mi piace spaziare anche se alla fine spesso scelgo romanzi storici
10)Ho Kobo, Tablet, Smart e Kindle...ma la carta è sempre la carta. Quindi scelgo il cartaceo tutta la vita, non c'è paragone per me ^^

Ludo ha detto...

@Nina Ora sai che, talvolta, vale la pena indulgere nella nostalgia da magia della carta (Tra l'altro The thorn and the blossom è anche un bel racconto.)

Ludo ha detto...

@Elisa In effetti so che sei appena caduta nella rete di una serie dalle fitte maglie...

«Ho Kobo, Tablet, Smart e Kindle...»
Sei trovppo avanti... what else?

Phoebes ha detto...

Sono contenta che il tag ti sia piaciuto (o si dice la tag?). Vedo che su parecchi punti la pensiamo allo stesso modo.

Mi incuriosisce questa serie de L'Allieva di cui parti. Ora giro unpo' per il blog per cercare più info! :)

Endimione Birches ha detto...

Ci provo :)

1. Mah ... ci sono buone trilogie e pessimi stand alone e viceversa... difficile dirlo. Pensando al fatto che molte trilogie sono alla fine grossi tomoni stand alone dico che tendenzialmente preferisco gli stand alone!

2.Impossibile rispondere. Esistono autori (neutro) e basta. A prescindere dal sesso.

3. Mi sono trovata meglio con Amazon. E' più vasta come scelta e prenotazione. Inoltre i libri in lingua inglese per me sono più facile da reperire e con facilità.

4. Ho sempre paura di affezionarmi alle serie TV per paura di vederli terminare bruscamente o al contrario vedersi prolungare all'infinito (e poi mi stufo). Dico film per questo motivo.

5. 5 alla settimana.

6. Recensore non mi piace molto come termine. Sa di saccente e professionista (per me incorretto). Il libro è esperienza soggettiva per cui esiste l'opione, non il giudizio assoluto. Dico autore.

7. Dico 10 e 10. Non si può non tornare su qualche romanzo, si cambia pelle, opinione e visione, sarebbe triste non rileggere il vecchio e non si può sempre andare avanti a occhi bendati, almeno per me.

8. Libraia. Per via di un discorso molto lungo che non accludo per tediarvi.

9. Spazio, non mi precludo nulla.

10. 80% quelli cartacei e 20% ebook. Ove manca proprio il cartaceo supplisce l'ebook. La carta rende la concretezza effimera delle parole, per me, ed è necessaria nella mia lettura.

Ludo ha detto...

@Phoebes Immagino ti sarai resa conto che sul blog non mi è mai capitato di parlare de L'allieva.

Farò outing. Non leggo in modo convenzionale la serie della Gazzola: quando torno in Italia, mi faccio prestare l'ultimo libro uscito e leggo solo le parti riguardanti la protagonista Alice e Claudio, uno dei suoi interessi sentimentali.

Non è che mi vanto di questo approccio, ma tant'è.

Ludo ha detto...

@Endi Grazie per aver risposto alle domande.

Quando e se vorrai scrivere dei motivi per cui ti piacerebbe fare la libraia, sarò pronta a leggerti...

Phoebes ha detto...

Ah, sì, in effetti mi ero accorta che non si parlava de L'allieva!

Grazie della precisazione! Bè, è sicuramente un modo peculiare di seguire una serie! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...