mercoledì 3 dicembre 2014

Reader Problems TAG

Qualche giorno fa mi sono imbattutta nel blog di Phoebes, Il tempo di leggere, e ho trovato un tag carino che ho deciso di fare, il Reader Problems TAG

1) Hai ventimila libri nella tua TBR. Come fai a decidere quale sarà il prossimo libro che leggerai?
Vado a sentimento, mi faccio guidare dall'umore del momento e cerco di scegliere quello che sento potrebbe soddisfare i miei bisogni. Per fortuna la mia TBR non è ancora arrivata quota 20000!

2) Sei a metà di un libro che non ti sta piacendo affatto. Lo abbandoni o mantieni il tuo impegno e lo finisci?
Difficile che arrivi a metà di un testo prima di rendermi conto che proprio non mi piace. Se lo abbandono, lo faccio prima e senza rimpianti. Nel remoto caso in cui fossi a metà, dipende da quante pagine mi mancano: se non sono troppe, cerco di finirlo.

[E per la serie it's beginning to look a lot like Christmas:]

3) Si avvicina la fine dell'anno e tu sei lontata dal raggiungere il tuo obiettivo nella challenge dei libri da leggere di Goodreads. Provi ad accellerare adesso? E come?
Facile snobbare goodreads...
basta non avere un account!
Non ho un account Goodreads, quindi non mi preoccupo! Spiritosaggine a parte, quest'anno ho letto meno dello scorso anno e mi dispiace, ma ho accettato la cosa e non mi sono imposta maratone dell'ultimo minuto.

4) Le cover di una serie che ami hanno uno stile diverso. Come superi questa cosa?
Visivamente la cosa mi infastidisce, soprattutto quando vedo i libri della serie bene allineati, uno di fianco all'altro, ma, alla fine, ci passo sopra: il contenuto è quello che conta.

5) Tutti, ma proprio tutti amano un libro che a te proprio non piace. Con chi condividi le tue impressioni riguardo a quel libro?
Le condivido con chi mi legge. Tendenzialmente, in ogni caso, avviene il contrario per me: a tutti, ma proprio a tutti non piace un libro che io ho amato...

6) Stai leggendo un libro in pubblico e ti viene da piangere. Come ti comporti?
Interrompo la lettura.

7) Il nuovo volume di una serie che segui è appena uscito, ma hai dimenticato tutto del volume precedente. Come ti comporti? Rileggi il libro precedente? Dai una scorsa alla sinossi su Goodreads? Non leggi il nuovo? Ti limiti a piangere disperatamente?
Ultimo capitolo della trilogia di
Gemma Doyle. Il secondo lo
lessi due anni fa...
Non piango disperatamente, questo è certo. Al 99,9% non rileggo il libro precedente; mi appresto, quindi, a dare una scorsa alla sinossi e, al più, a cercare una trama completa. Ammetto, però, che, quando incomincio il nuovo volume, la storia raccontata nel precedente tende a riemergere dai recessi della mia memoria.

8) Non vuoi che nessuno, NESSUNO, prenda in prestito i tuoi libri. Come fai a dire di no alle persone quando ti chiedono in prestito un libro?
Fortunatamente la maggior parte delle persone che conosco ha dei gusti letterari diversi dai miei e non mi chiede libri a prestito. Ho avuto, in ogni caso, anche io le mie esperienze da incubo. Poco più di un anno fa avevo prestato un romanzo in legatura rigida a una persona che non mi sembrava esattamente prona a distruggere i libri e invece... me l'ha tutto torto e sono ancora sorpresa che i piatti siano rimati attaccati! Non sono capace, tuttavia, di dire di no, quindi non lascio intendere che posseggo libri a cui altri potrebbero essere interessati.

9) Blocco del lettore. Nell'ultimo mese hai abbandonato almeno cinque romanzi. Come fai ad uscirne?
Almeno cinque? Mi fermo prima. Più probabile che ne lasci 5 in sospeso perché non è il periodo per leggerli. Arriverà il momento giusto per riprenderli. Quando i romanzi non rispondono alle mie esigenze del momento, comunque, mi butto su altro: racconti, poesia, saggistica...

10) Stanno per uscire moltissimi libri che muori dalla voglia di leggere. Quanti ne compri veramente?
Lascio passare del tempo per ponderare le mie decisioni.

11) Dopo aver comprato dei libri che morivi dalla voglia di leggere, quanto devono veramente aspettare sul tuo scaffale prima di essere letti?
Uno scorcio di Waterstone's Deansgate con alcune
decorazioni natalizie
Se morivo dalla voglia di leggerli, lo faccio immediatamente. Sono i libri in cui mi imbatto per caso fortuito che tendono ad aspettare sullo scaffale: quelli che trovo nei negozi di beneficenza (gli Oxfam Books sono delle vere miniere!) e so essere andati fuori catalogo, che mi hanno sempre incuriosita e, quindi, finisco per acquistare; quelli che trovo in libreria quando ci vado senza delle idee precise, ma solo per scorrere gli scaffali e vedere se arriva l'ispirazione (da questo punto di vista, Waterstone's Deansgate, a Manchester, e Waterstone's Sauchiehall, a Glasgow, Borri Books, alla stazione Termini, e IBS, in via Nazionale, a Roma sono librerie della grandezza ideale.)

Se qualcuno che passa di qui ha voglia di farlo e condividerlo, mi lasci le proprie risposte o il link in cui posso trovarle nei commenti.

URL:
Blog Il tempo di leggere: http://www.naufragio.it/iltempodileggere/ 
Readers Problem TAG: http://www.naufragio.it/iltempodileggere/17905
Oxfam Books: http://www.oxfam.org.uk/shop/books?pscid=ps_ggl_GR_shop2014-brand&gclid=CIfRr-27qcICFW7MtAod6QIAyQ
Waterstone's Deansgate: http://www.waterstones.com/waterstonesweb/navigate.do?pPageID=200002
Waterstone's Sauchiehall: http://www.waterstones.com/waterstonesweb/navigate.do?pPageID=200004
Borri Books, che io adoro: http://www.borribooks.com/ 
IBS di Roma, via Nazionale: http://www.ibs.it/libreria/roma/rm.html 

2 commenti:

Phoebes ha detto...

Sono contenta che la tag ti abbia isoirato! E grazie di avermi linkato! :)

Ludo ha detto...

@Phoebes Lieta di aver scoperto il TAG sul tuo blog.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...